Caseificio Sociale Fior di Latte: Nuovo sito, qualità di sempre!
Home > News > Come conservare il Parmigiano Reggiano a casa

Come conservare il Parmigiano Reggiano a casa

Come si conserva e per quanto tempo il parmigiano reggiano

1. Conservare il Parmigiano Reggiano confezionato sottovuoto

Il Parmigiano Reggiano confezionato sottovuoto può essere conservato per brevi periodi di tempo a temperatura ambiente senza che subisca danni. Questo è il caso ad esempio del trasporto e delle spedizioni che possono essere effettuate senza problemi.
Una volta a casa, è consigliabile mantenere il parmigiano sottovuoto in frigorifero per preservare tutte le sue caratteristiche aromatiche e garantire la conservazione ottimale del prodotto.

Il Parmigiano Reggiano confezionato sottovuoto si conserva in frigorifero ad una temperatura fra i 4 e gli 8 °C.

Naturalmente è importante assicurarsi che la confezione sia sigillata e integra, e che non sia esposta all’aria.

Se la confezione è integra e correttamente conservata in frigorifero, il Parmigiano Reggiano confezionato con il sottovuoto può mantenersi tranquillamente per diversi mesi.

Sulla confezione normalmente sarà presente la Data di Utilizzo (TMC Termine Minimo di Conservazione che è distinta dalla data di scadenza) preceduta dalla frase "da consumarsi preferibilmente entro..." Il TMC non è una data di scadenza perentoria ma un suggerimento sulla data ultima di utilizzo che, in genere è di circa 6 mesi dopo il confezionamento sottovuoto. Oltre questa data è molto probabile che il Parmigiano Reggiano sia ancora commestibile, ma probabilmente comincerà gradualmente a perdere sapore, profumo, friabilità.


2. Conservare il Parmigiano Reggiano tagliato fresco o una volta aperto il sottovuoto

Il Parmigiano Reggiano fresco o estratto dalla confezione sottovuoto, deve essere conservato in frigorifero ad una temperatura fra i 4 e gli 8 °C.

Per mantenere intatte le sue caratteristiche organolettiche, il Parmigiano Reggiano deve essere conservato:

  • con un livello di umidità ottimale
  • lontano da altri cibi (la parte grassa del formaggio tende ad assorbire gli altri odori presenti nel frigorifero)
  • in contenitori di vetro o plastica ben chiusi oppure avvolto nella pellicola alimentare.

Il nostro consiglio in più è di avvolgere la vostra punta di parmigiano reggiano in un pezzetto di carta assorbente o in un tovagliolo di cotone e di riporlo in un contenitore ben chiuso. In questo modo l'umidità in eccesso verrà assorbita dalla carta o dal tessuto e sarà meno probabile la formazione di muffe.

Il formaggio non dovrebbe mai essere congelato. Se sulla superficie dovesse formarsi un po' di muffa è possibile toglierla con la punta di un coltello e consumare comunque il formaggio.

Per quanto riguarda la sua durata, questa dipende anche dalla stagionatura del pezzo di parmigiano fresco. 

Il Parmigiano Reggiano poco stagionato (12-18 mesi) ha un tasso di umidità elevato che consente di conservarlo per circa 2 o 3 settimane dopo il taglio.

Il Parmigiano Reggiano più stagionato, dai 24 mesi in su,ha un tasso di umidità inferiore, che consente di arrivare anche oltre le  4 o 6 settimane dal taglio.



Guarda anche